Il Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici - CMCC

Il Centro Euro-Mediterraneo per il Cambiamenti Climatici è un centro di ricerca sulla scienza e le politiche sul clima. 

Attraverso la sua struttura a rete - composta da divisioni di ricerca, soci e centri associati - che collega in un unico network istituzioni di ricerca italiane pubbliche e private, il CMCC:

  • integra l'intero campo di discipline coinvolte nello studio dei cambiamenti climatici e delle politiche di adattamento e mitigazione;
  • promuove collaborazioni e sinergie con organizzazioni internazionali, policy makers e settore industriale;
  • fornisce supporto tecnico-scientifico alle istituzioni coinvolte nelle attività di negoziazione e cooperazione internazionale.

Il CMCC si prefigge di approfondire le conoscenze nel campo della variabilità climatica, le sue cause e le sue conseguenze, attraverso lo sviluppo di simulazioni ad alta risoluzione, con modelli globali del sistema terra e con modelli regionali, con particolare attenzione all'Area del Mediterraneo.

La ricerca condotta dal CMCC garantisce il mantenimento nel tempo della qualità dei prodotti e degli strumenti utilizzati, che si contraddistinguono per un alto grado di affidabilità in termini di utilizzo, manutenzione e sicurezza e che vengono messi a disposizione della comunità scientifica per ulteriori studi di impatto e di investigazione dei cambiamenti climatici.

Le simulazioni ottenute con i modelli numerici sviluppati, verificati e mantenuti dal CMCC, vengono impiegate per lo studio dell'impatto dei cambiamenti climatici sull'economia, sull'agricoltura, sulle zone costiere, sugli ecosistemi marini e terrestri, sul ciclo idrogeologico, sul ciclo del carbonio, sulla salute.

Il CMCC è in costante dialogo con centri di ricerca internazionali e promuove la propria crescita costante, innovando i metodi e i contenuti della ricerca per garantire l'aggiornamento e la qualità dei propri prodotti.

Il centro ha inoltre un ruolo di riferimento per il nostro paese nell'area internazionale della ricerca sul clima, fungendo da Focal Point italiano per I'IPCC (il panel dell'ONU sui cambiamenti climatici). L'attività di Focal Point IPCC per l'Italia è svolta sin dal 1° Dicembre 2006 da Sergio Castellari, senior scientist del Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici.

In TESSA, il CMCC è responsabile del Centro operativo di Lecce e dei sistemi di previsione del Mar Mediterraneo, Mare Adriatico e Ionio e sistemi ad alta risoluzione (sviluppo e operatività); contribuisce alla modellistica di trasporto inquinanti, allo sviluppo del Data Analysis Centre, allo sviluppo degli strumenti di supporto alle decisioni (DSS - decision support system) e dei servizi di TESSA.